10 cose da fare in Bondone in estate

 


1. Il sentiero delle Tre Cime
La più classica delle escursioni bondonere, per tutti gli amanti della montagna: un sentiero ad anello che unisce Cima Cornet, Doss D'Abramo e Cima Verde, con arrivo e partenza dalle Viote. Non richiede un particolare allenamento e ripaga con sensazioni uniche. Consigliamo un panino alla mortadella da gustare insieme alla vista a 360° su tutto il Trentino. Per i più esperti, il richiamo della ferrata Giulio Segata - al momento, ahinoi, in manutenzione - rappresentava una deviazione irresistibile.


2. Scendere fino a Trento in bicicletta, sui sentieri
Chi ha detto che l'unico modo per arrivare a Trento sia su strada asfaltata? La zona del Parolet, praticamente intonsa e mai toccata dall'essere umano, fa da quinta a un sentiero che discende la parete est del Monte Bondone. Si scende a piedi o, se si vuole, con le bici da enduro o downhill: un'esperienza adrenalinica da provare almeno una volta nella vita. Per risalire, basta affidarsi al trasporto pubblico, mentre per la discesa... vabbè, tutti i santi aiutano!

Gli amanti della bicicletta non possono poi perdersi la novità dell'estate: le e-bike. Pedalata assistita e poca fatica.


3. La salita a Cima Palon
450 metri di dislivello separano Vason dalla vetta del Palon, spettacolare cima panoramica che troneggia a picco sopra alla città di Trento. Partendo direttamente dal Montana, si imbocca il sentiero all'inizio delle piste da sci e si arriva fino a quota 2098 metri. Un'ascesa un po' impegnativa ma che ripaga di ogni sforzo una volta arrivati in cima. Da qui si gode una vista panoramica sulla Valle dell'Adige che ha davvero pochi eguali. A sinistra, si trova il Sentiero dei Mughi, dove tra il profumo di resina e il verde dei mughi, i più fortunati scoveranno lamponi e piccoli mirtilli: potete gustarveli ovviamente, ve li siete meritati!


4. Volare in parapendio dalle Viote a Vezzano
Il Monte Bondone è considerato una palestra naturale per chi vuole volare con il parapendio, con grande disponibilità di decolli, atterraggi e di campi scuola. Oppure basta scendere in zona Vezzano verso il Monte Gazza, montagna che si presta al volo grazie alla sua particolare esposizione a sud – est, con differenti dislivelli che vanno da 900 m. a 1300 m.
 


5. Scoprire la riserva integrale delle Viote

Le Caserme Austroungariche e la foresta demaniale del Monte Bondone si trovano ai margini delle Viote, insolita spianata a 1500 metri di quota perfetta per una passeggiata tranquilla. La varietà naturale presente in questi pochi chilometri quadrati non ha pari: centinaia di specie animali, dal gallo cedrone all'orso bruno delle Alpi, e zone difficilmente accessibili in cui la natura è cresciuta selvaggia e rigogliosa. Sdraiandosi sull'erba con gli occhi al cielo, non è raro vedere lontano il severo volteggio dei rapaci.
 


6. Andare per cantine in Valle dei Laghi
La Valle dei Laghi è una vera e propria gemma del Trentino, culla della grappa trentina e di vini eccellenti, che culminano nell'inarrivabile Vino Santo DOC. Le cantine Pravis, Maxentia, Poli, Francesco e Pisoni sono protagonisti di una tradizione secolare tutta da scoprire. Sul rientro, fate una tappa alla piccola "caneva" dei fratelli Bressan per respirare l'autentica ospitalità trentina.
 


7. Raggiungere La Rosta sui sentieri della Grande Guerra 
Costeggiando la Torbiera delle Viote, risalire lungo la val d'Eva fino al punto panoramico della Bocca di Vaiona. Davanti si apre la cartolina del Gruppo di Brenta e sullo sfondo il Carè Alto e l'Adamello. Si sale fino alla malga Roncher, inebriati dal profumo di cioccolato delle negritelle e delle stelle alpine, trovando lungo il percorso i segni indelebili della Grande Guerra.
 
 
 


8. Osservare le stelle di notte, quando è buio per davvero
Qualcuno ha parlato di inquinamento luminoso. Beh, non è questo il caso. Dalla Terrazza delle Stelle i pianeti si mostrano chiaramente a chi ha la curiosità di aspettare dopo il crepuscolo. Storie di stelle e di silenzio, che si riflettono sulla sfera a specchio del telescopio astronomico.
   


9. Fare canyoning in un ambiente d'incanto
L’unico vero canyon nelle vicinanze del monte Bondone, si percorre in salita affrontando una bellissima e suggestiva via ferrata, adatta a chiunque. Entrati nella forra sarà come essere proiettati in un ambiente giurassico, con lunghe e profonde gole ed enormi sassi lavorati dall’acqua, poi ancora traversate e ponti tibetani. Una giornata all’insegna dello sport e del divertimento, guidati in sicurezza dalle nostre Guide alpine.
   


10. Volare su una tavola sul lago di Terlago
Lake Line Trentino Wake è la prima realtà nella Provincia di Trento che propone la pratica del wakeboard su un lago naturale. Il lago sorge al cospetto del Monte Bondone e della Paganella, circondato da un uno splendido paesaggio naturale ed è un sito di interesse comunitario per la biodiversità della sua flora e fauna acquatica. Se vi state chiedendo di cosa si tratta esattamente, c'è un solo modo per descriverlo: questo.
 
 
 

 

Contatti
 

Dolomiti Avventura - Escursioni, Rafting, Canyoning, Parco Avventura
3477031435 - dolomitiavventura2003@gmail.com
www.dolomitiavventura.it

Dario Segantini - Parapendio
3388660732

Wind Valley Cavedine - Kayak, Parapendio, Mountain Bike, Wind-surf, Vela
329 7366760 - info@windvalley.it
www.windvalley.it

Azienda Agricola Pisoni - Cantina, Spumantificio, Distilleria - Visite Guidate su richiesta
0461 563216 - info@pisonivini.it

Distilleria Bertagnolli - Visite Guidate su richiesta
0461 603800 - info@bertagnolli.it