Cosa fare - Il Bondone d’inverno

 

1. Aperitivo a 2.098 mslm
Uno spritz (oppure, ancora meglio, un Bombardino con panna) ha un sapore diverso a 2.092m. Raggiungete la cima Palon con la funivia, come sciatori ma anche come "pedoni", e riscoprite il semplice piacere di un momento ad alta quota. La vostra attenzione, ve lo assicuriamo, sarà tutta sull’indimenticabile panorama sulla Valle dell’Adige!


 

2. Ultima discesa dalle piste, al crepuscolo
Salite verso il Palon con l’ultima risalita della giornata, e godetevi la discesa prima della partenza dei gatti delle nevi! Poca gente, ultimi raggi di sole e un panorama mozzafiato sulla città di Trento, che inizia ad illuminarsi. Indimenticabile! E se non volete rinunciare proprio a nulla, prima della discesa prendetevi qualche minuto per una cioccolata calda ad alta quota!


 
3. Un viaggio sui Gatti delle Nevi
Queste strane creature si risvegliano quando tutti gli sciatori lasciano le piste, e il sole lascia spazio alle tenebre. Realizzate il sogno che avete sin da bambini: scoprite l’emozione di un viaggio sui gatti delle nevi, sulle piste silenziose del Bondone, dopo il calar del sole. Una cena in rifugio completerà quest’esperienza davvero unica!


 
4. Andare con lo slittino e con il bob
Chi ha detto che lo slittino è solo per i più piccoli? Munitevi di un bob, una tuta impermeabile e godetevi la discesa! Alle Viote (2,5 km) ce n’è per tutti… E se volete ancora più adrenalina, sbizzarritevi sulla discesa: mini salti e “nuovi metodi di discesa” (sempre con attenzione e coscienza), sono più che ammessi (e copiatissimi).


 
5. Volare in parapendio dalle Viote a Vezzano
Il Monte Bondone è considerato una palestra naturale per chi vuole volare con il parapendio, con grande disponibilità di decolli, atterraggi e di campi scuola. Oppure basta scendere in zona Vezzano verso il Monte Gazza, montagna che si presta al volo grazie alla sua particolare esposizione a sud – est, con differenti dislivelli che vanno da 900 m. a 1300 m. I voli in inverno sono più previ di quelli estivi, ma il paesaggio è impagabile per limpidezza e colori!

 
6. Fare a palle di neve
Classico e intramontabile: se volete fare una cosa davvero tipica per chi vive da queste parti, costruitevi un fortino! Munizioni, muraglioni, buche… tutto è ammesso, pur di non essere sconfitti!


 
7. Andare per cantine in Valle dei Laghi
La Valle dei Laghi è una vera e propria gemma del Trentino, culla della grappa trentina e di vini eccellenti, che culminano nell'inarrivabile Vino Santo DOC. Le cantine Pravis, Maxentia, Poli, Francesco e Pisoni sono protagonisti di una tradizione secolare tutta da scoprire. Sul rientro, fate una tappa alla piccola "caneva" dei fratelli Bressan per respirare l'autentica ospitalità trentina. E per i buon gustai, salumerie, caseifici e molto altro, per un viaggio alla scoperta dei sapori locali!

 

8. Snow Park
Potete anche non essere pratici dello snowboard, oppure non amarlo, ma siamo sicuri rimarrete affascianti dalle evoluzioni della Crew sul nuovo Snowpark del Monte Bondone. Salti, acrobazie, risate e un pizzico di pazzia contraddistinguano questa parte di pista, tanto che vi sembrerà di entrare in un mondo parallelo. Gli eventi durante l’inverno non mancano: le Universiadi, il Rookie Fest, il Pro Shop test… tutti vogliono accaparrarsi questo angolo di pista.
 

9. Osservare le stelle di notte, quando è buio per davvero
Qualcuno ha parlato di inquinamento luminoso. Beh, non è questo il caso. Dalla Terrazza delle Stelle i pianeti si mostrano chiaramente a chi ha la curiosità di aspettare dopo il crepuscolo. Storie di stelle e di silenzio, che si riflettono sulla sfera a specchio del telescopio astronomico. Scoprite gli eventi durante la stagione invernale... e se non ce ne sono, non temete: basta volgere lo sguardo verso il cielo, per sentirsi affascinatamente piccoli.
 
10. Vedere un bosco di Larici... e qualche gnomo!
Il silenzio della montagna con la neve è un suono che non dimenticherete. A pochi passi dal Montana, godetevi il rumore dell’inverno nel bosco, il profumo della neve, e gli scorci incantati quando il sole tinge il cielo di rosso. Per gli osservatori più attenti, non sarà raro scorgere impronte di lepri, cerbiatti, civette e… gnomi!

 
11. Fondo
Il piacere del contatto con la natura, per prendersi il tempo di contemplare il bosco e i colori dell’inverno. Immergetevi nel silenzio della piana delle Viote, seguendo i 40km di piste da fondo che si snodano tra prati e boschi ormai coperti da un affascinante manto bianco.

 
12. Ciaspolare
Se non avete mai provato le ciaspole, è ora di iniziare: le Viote sono il posto perfetto per questo! Salite lungo la Costa dei Cavai, fino al valico tra la Rosta e il Cornetto, in un giorno limpido, e godetevi il panorama sulla Valle dei Laghi. Dolomiti di Brenta, lago di Cavedine, lago di Toblino (con il famoso castello), lago di Santa Massenza… e per i più fortunati persino il lago di Garda, tutto sotto lo stesso sguardo.